Grecia, Olanda potrebbe ancora opporsi a nuovi aiuti - De Jager

martedì 21 giugno 2011 16:13
 

AMSTERDAM, 21 giugno (Reuters) - L'Olanda potrebbe ancora rifiutare il proprio appoggio ai nuovi fondi di salvataggio per la Grecia, se Atene non riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi di austerità o se il coinvolgimento del settore privato sarà insufficiente.

Lo ha detto il ministro delle Finanze olandese Jan Kees de Jager all'emittente televisiva RTL 7.

"Se la Grecia non sarà in grado di attuare questi tagli extra di bilancio e le riforme ... allora, come Olanda, abbiamo bisogno di avere spazio per dire di no", ha affermato iol ministro.

"Voglio ancora essere libero di dire di no se davvero non va bene con la Grecia", ha ribadito.

De Jager ha aggiunto che l'Olanda - che ha chiesto un coinvolgimento "significativo" da parte del settore privato nel nuovo pachetto di aiuti per la Grecia - potrebbe essere contraria ai nuovi fondi se il coinvolgimento del settore privato non sarà ritenuto sufficientemente esteso.

Nonostante il ministro si aspetti che il nuovo governo greco riuscirà a superare, anche con una maggioranza risicata, il voto di fiducia nel Parlamento De Jager ha espresso preoccupazioni per la sua capacità di far passare misure di austerità programmate nelle prossime settimane.