PUNTO 1-Governo, fiducia Camera con 317 voti su decreto sviluppo

martedì 21 giugno 2011 14:14
 

* Berlusconi ritorna sopra quorum 316 dopo strappo con Fini

* La Lega ha posto condizioni per proseguire alleanza

* Prossimo test la manovra di bilancio

di Roberto Landucci e Giuseppe Fonte

ROMA, 21 giugno (Reuters) - Nel voto di fiducia di oggi sul decreto sviluppo alla Camera, Silvio Berlusconi ha ottenuto 317 voti a favore, superando il quorum di 316 voti per la prima volta dall'uscita del Fli di Gianfranco Fini dalla maggioranza.

L'alleanza Pdl-Lega - coadiuvata dai 'Responsabili' - tiene dunque, per il momento, nonostante il doppio schiaffo ricevuto tra amministrative e referendum.

La Lega Nord tuttavia ha posto condizioni che dovranno essere realizzate nei prossimi mesi in concomitanza con una ambiziosa manovra di bilancio da 40 miliardi che il governo dovrebbe presentare entro l'estate per raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2014.

In particolare il Carroccio vuole la riforma fiscale, la rapida uscita dell'Italia dal conflitto libico e lo spostamento al Nord di alcuni ministeri, o almeno delle rappresentanze secondo l'ultima intesa raggiunta con il Pdl.   Continua...