Grecia, con ristrutturazione non automatico default banche-Fitch

martedì 21 giugno 2011 14:24
 

21 giugno (Reuters) - Una ristrutturazione o un "rollover" del debito greco non innescherebbero automaticamente il default della principali banche del paese, secondo l'agenzia di rating Fitch.

"Una ristrutturazione o un rollover del debito greco non farebbe automaticamente scattare il default delle principali banche greche", ha detto Cristina Torrella, senior director di Fitch. "Le azioni sui rating delle singole banche guarderanno al debito sovrano in toto e dalla misura in cui quest'ultimo tiene conto del mantenimento della solvibilità e della liquidità del sistema bancario greco".

Cruciale per la determinazione dei rating bancari, secondo Fitch, è il mantenimento o meno di un meccanismo che continui ad assicurare alle banche greche accesso alla liquidità fornita dalla banca centrale.

Per l'agenzia di rating basterebbe che gli istituti di credito continuassero ad avere a disposizione sufficiente collaterale accettato dalla Banca Centrale Europea.

Tuttavia, la Bce ha lasciato intendere che alcune forme di ristrutturazione o rollover non saranno considerate accettabili da questo punto di vista.

"Fintanto che i termini di una ristrutturazione o di un rollover sono considerati accettabili dalla Bce, sembra logico che titoli di stato greci oggetto di rollover o di ristrutturazione o bond garantiti dal governo (greco) continueranno ad essere accettati come collaterali, sempre che le banche che devono consegnare il collaterale siano solventi".

Per Fitch, l'estensione e i termini di una potenziale ristrutturazione o di un rollover del debito della Grecia, le ricadute di quest'ultimo sulla liquidità delle banche e le probabilità delle ricapitalizzazioni, che quasi certamente si renderanno necessarie, saranno i principali motori delle azioni sui rating delle banche greche nel breve periodo.