Difesa, tagli governo non incidono su investimenti - La Russa

lunedì 20 giugno 2011 14:31
 

LE BOURGET (PARIGI), 20 giugno (Reuters) - Secondo il ministro della Difesa Ignazio La Russa i tagli attuati dal governo con le sue manovre sui conti pubblici e quelli che saranno presi in futuro non incidono sulla spesa per investimenti nel settore difesa ma solo sulla spesa corrente.

"I tagli incidono sulla spesa corrente. Sugli investimenti non abbiamo registrato tagli preoccupanti neppure negli anni scorsi. Non vedo problemi particolari per l'industria. Semmai i problemi ci sono sulla operatività quotidiana", ha risposto La Russa ad una domanda sugli effetti dei tagli sugli investimenti, nel corso di una conferenza stampa al salone aerospaziale parigino.

Il ministro ha evitato di rispondere in dettaglio a domande sul rispetto in Italia del programma di acquisto del caccia europeo Eurofighter SIFI.MI ("stiamo lavorando sui tempi secondo il programma prestabilito", si è limitato a dire) e sulle quattro fregate Fremm italo-francesi (scafi costruiti da Fincantieri ed equipaggiate da aziende del gruppo Finmeccanica SIFI.MI) per le quali il governo italiano ha lo scorso anno annunciato di rinunciare al programmato acquisto aggiungendo però che avrebbe visto a chi poterle girare.

(Paolo Biondi)