PUNTO 1 - Enel,Cda delibera emissione bond fino 5 mld entro 2012

giovedì 16 giugno 2011 16:44
 

(Aggiunge dettagli nota)

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Il Cda di Enel, riunitosi oggi, ha deliberato l'emissione entro la fine del 2012 di uno o più prestiti obbligazionari, per un importo complessivo massimo pari al controvalore di 5 miliardi di euro.

Lo dice una nota della società, precisando che la decisione è stata presa nell'ambito "della strategia di estensione della scadenza media del debito consolidato e al fine di ottimizzare il profilo delle relative scadenze a medio e lungo termine".

Le obbligazioni saranno rivolte agli investitori istituzionali oppure al pubblico retail, "in funzione delle opportunità offerte di volta in volta dal mercato" dice la nota.

Le emissioni saranno effettuate direttamente da Enel oppure dalla controllata olandese Enel Finance International N.V. (con garanzia della capogruppo).

Tale controllata - continua la nota - negli ultimi tre mesi ha condotto emissioni per un totale di circa 500 milioni di euro equivalenti, dice la nota.

Nel dettaglio, sono stati emessi presso investitori istituzionali: due private placement il marzo scorso per un importo complessivo di 200 milioni di euro, con una durata media ponderata di circa 20 anni e un costo medio di circa il 5,78%; un prestito obbligazionario il maggio scorso per 250 milioni di franchi svizzeri (circa 205 milioni di euro), con durata media ponderata di 6,3 anni, oggetto di swap in euro ad un costo medio del 3,96%; infine un private placement all'inizio di giugno per un importo complessivo di 11,5 miliardi di yen (circa 100 milioni di euro), con durata di 7 anni, oggetto di swap in euro ad un costo del 3,915%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato facendo doppio click su [ID:BIA1629B]