Fisco, riforma non si può fare in deficit - Tremonti

martedì 14 giugno 2011 12:37
 

ROMA, 14 giugno (Reuters) - La riforma fiscale alla quale sta lavorando il governo non può essere fatta in deficit perché l'Italia ha preso un impegno per ridurlo e intende mantenerlo. Il nuovo sistema può essere semplificato con cinque imposte, articolato su tre aliquote.

Lo ha ribadito il ministro dell'Economia Giulio Tremonti intervenendo all'assemblea di Confartigianato.

"La base per una riforma fiscale c'è", ha detto il ministro che ritiene che sia possibile "ridurre il sistema a cinque imposte" e che "è giusto" un sistema con tre aliquote d'imposta.

"Non vedo alternative rispetto all'impegno di ridurre il deficit. La riforma fiscale non si può fare in deficit", ha detto.

"La situazione [dei conti pubblici] è molto meno drammatica di come viene presentata. Il nostro bilancio è molto corretto e può essere ulteriormente corretto", ha detto Tremonti.

"L'Italia non può prendere un impegno [per correggere il deficit] e poi uscire dalla porta di servizio. Noi ce la possiamo assolutamente fare", ha aggiunto.