Grecia, Cds e spread allargano dopo nuovo downgrade S&P's ieri

martedì 14 giugno 2011 09:58
 

LONDRA, 9 giugno (Reuters) - Il costo per assicurarsi contro l'eventualità di un default del debito della Grecia è salito ancora oggi, eguagliando il massimo storico registrato già ieri.

Il nuovo allargamento è dovuto alla decisione ieri di S&P's di ridure ulteriomente il rating della Grecia, portandolo a 'CCC', il livello peggiore tra i rating sovrani del mondo, al di sotto anche di Pakistan ed Ecuador.

Il credit default swaps (CDS) a 5 anni della Grecia è salito di 18 punti base dalla chiusura di ieri a 1.600 punti base, secondo Markit. Questo significa che costa 1,60 milioni di euro per proteggere 10 milioni di esposizione verso i bond greci.

Analogamente si è allargato anche il differenziale di rendimento tra decennali greci e tedeschi, di 15 pb da ieri a 1.428 pb.

Le tensioni in Grecia hanno portato ad allargarsi anche gli spread di altri paesi periferici. Quello dell'Irlanda si è allargato stamane di 9 punti base a 852 pb.