Btp in lieve calo, spread allarga su timori Grecia, domani aste

lunedì 13 giugno 2011 12:56
 

   MILANO, 13 giugno - (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano è sottotono stamane, tra scambi piuttosto contenuti,
all'interno di un clima ancora preoccupato per l'evolversi della
crisi greca e con gli investitori che quindi si rivolgono più ai
bund che ai periferici. In settimana raffiche di aste nella zona
euro, compre quelle in Grecia e Spagna.
 I credit default swap (Cds) di Grecia, Portogallo, Irlanda e
Spagna sono saliti stamane così come i differenziali dei
rendimenti con la Germania. 
 Quello tra Btp e bund si è allargato in prima mattinata fino
a 187,5 punti base, per poi restringersi a 184 punti base a metà
seduta appena sopra i 183 pb della chiusura di venerdì secondo
TradeWeb IT10DE10=TWEB. 
 Gli investitori appaiono sempre più innervositi dal
sostanziale disaccordo che regna tra i paesi della zona euro in
merito alle soluzioni da adottare per fronteggiare la crisi
debitoria della Grecia. 
 In agenda domani c'è una riunione informale dell'Ecofin, che
non sarà però seguita da alcuna conferenza stampa.
I Cds greci sono saliti stamane di 33 punti base, toccando il
nuovo record di 1.575 pb, secondo i dati Markit; lo spread
Grecia-Germania sul decennale allarga di 20 punti base a quota
1.422. Dinamica analoga anche per il debito portoghese e
irlandese i cui cds salgono rispettivamente di 32 punti base (a
765) e di 23 pb (a 735); +12 pb per i cds spagnoli a quota 288. 
 
 RAFFICA DI ASTE DA DOMANI 
 In questa situazione di tensione, da domani sono anche in
agenda le aste in Grecia (su titoli a 26 settimane) e Spagna (a
12 e 18 mesi), oltre a quelle di Belgio (a 3 e 12 mesi), Olanda
(a 3 anni), Francia (a 13, 24 e 50 settimane) e la stessa Italia
che offrirà il quinquennale per 2,5-3,5 miliardi. 
 "L'area dei 5 anni sembra interessante sulla curva dei Btp"
dice in una nota Unicredit. "Infatti nell'ultimo mese, l'area
dei 5 anni sulla curva dei BTP è diventata più conveniente
rispetto alle aree dei 2 e dei 10 anni. 
 All'asta del mese scorso il Btp aprile 2016 è stato
collocato con un rendimento del 3,77% rispetto a un livello
attonro al 3,85% sul mercato secondario, con un bi-to-cover di
1,45. "Allo stato attuale, il Btp in asta domani dovrebbe vedere
un rendimento attorno al 4%, vicino al livello più alto mai
registrato dalla fine del 2008 e pertanto appetibile" osserva
Cremonesi.
 Anche il resto della settimana vede numerose aste europee. 
 "Oggi gli scambi sono veramente poco consistenti, ma con le
aste in vista c'è da aspettarsi qualche vendita in generale, a
cominciare da oggi pomeriggio o domani" dice un dealer. 
 Per quanto riguarda l'Italia, si chiuderanno oggi alle 15 i
seggi per i referendum, mentre resta sullo sfondo l'intenzione
del governo di anticipare il varo della riforma fiscale, vista
quest'ultima come un pericolo per il rigore dei conti pubblici.
============================ 12,20 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    125,98   (+0,10)          
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1    108,17   (-0,07)          
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,20   (-0,04)     2,966%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    99,95   (-0,19)     4,812%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=RR  * 92,95   (-0,10)     5,561%

* su schermi Reuters in assenza scambi su Mts
============================ SPREAD (PB) ======================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         0                  0 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       143                143 
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       183                183 
- livelli minimi/massimi           183,2-187,2      176,8-183,4
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      185                183 
- livelli minimo/massimo           184,8-187,5      178,2-183,9
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       200                199  
BTP 2/10 ANNI                        184,6               ---,4
BTP 10/30 ANNI                        ----              75,2
===============================================================