PUNTO 1-Grecia, accordo con Fmi/Ue vicino, no ritorno dracma

mercoledì 1 giugno 2011 15:54
 

* Meeting Vienna e Eurogruppo decisivi per aiuti Fmi/Ue

* Esito esame ispettori Ue/Fmi atteso domani o venerdì

* Si discute anche piano aiuti aggiuntivo fino al 2014

di Ingrid Melander e George Georgiopoulos

ATENE, 1 giugno (Reuters) - La Grecia dovrebbero completare entro la fine di questa settimana i colloqui con gli ispettori di Unione europea e Fondo monetario relativi al piano di consolidamento del bilancio nel medio termine e alla prossima tranche di aiuti internazionali, il cui pagamento è cruciale per il paese. Lo dicono fonti vicine alle trattative.

Mentre Atene sta lottando per evitare il default sovrano, il governatore della banca centrale greca ha bollato come "improbabili e ridicole" le ipotesi che prevedono un'uscita del Paese dall'euro per tornare alla dracma.

Gli ispettori della cosiddetta 'troika' - che comprende i funzionari di Ue, Fmi e Bce - sono al lavoro nella capitale greca per decidere se esistano le condizioni per il versamento della quinta tranche di aiuti, 12 miliardi di euro, alla fine di questo mese, che permetterebbe al Paese di rimanere a galla.

In parte a causa delle richieste dell'Fmi, si sta discutendo anche di nuovi aiuti, che dovrebbero sostenere la Grecia fino al 2014.   Continua...