May 30, 2011 / 5:41 PM / 6 years ago

PUNTO 2-Voto,abbiamo perso ma governo avanti con Lega-Berlusconi

4 IN. DI LETTURA

*Berlusconi: andare avanti con nervi saldi, io combattente

*Maroni: risultati sono "una sberla", serve una riflessione

*Nei prossimi giorni al lavoro su fisco, federalismo

(accorpa pezzi, cambia titolo e lead dopo parole Berlusconi)

di Giuseppe Fonte

BUCAREST, 30 maggio (Reuters) - Il premier Silvio Berlusconi ammette la sconfitta elettorale dopo aver perso ai ballottaggi di ieri e oggi anche le città di Milano e Napoli, ma è determinato ad andare avanti insieme con la Lega di Umberto Bossi per realizzare le riforme di fisco e giustizia.

"Abbiamo perso, è evidente. L'unica strada è tenere i nervi saldi e andare avanti. La maggioranza è coesa e determinata, restano da fare alcune riforme: fisco, giustizia e piano Sud", ha detto Berlusconi commentando il voto da Bucarest, in Romania, dove si trova per un vertice intergovernativo.

"Ho sentito Bossi al telefono, è d'accordo nell'andare avanti insieme", ha aggiunto il premier che invece dice di non aver ancora parlato con il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.

"Sono un combattente, ogni volta che perdo triplico le forze", ha aggiunto il premier.

Prima del premier, a commentare il voto sempre da Bucarest, era stato il ministro leghista dell'Interno, Roberto Maroni che aveva parlato di sonora "sberla" per il centrodestra e sollecitato le riforme.

Della necessità di una svolta è consapevole anche il premier, aveva raccontanto ancora Maroni, che si metterà al lavoro già nei prossimi giorni, privilegiando la crescita economica, la riforma fiscale e il completamento di quella federale.

Risultato Si Puo' Ribaltare, No a Rimpasti

"No", ha risposto Maroni a chi gli chiedeva se dopo il voto fosse a rischio la tenuta del governo.

"Non credo che il risultato sia dovuto all'azione del governo. La situazione può essere ribaltata solo se ci sarà una forte ripresa dell'azione di governo. Serve una riflessione, è stata una sberla. O si dà un colpo d'ala, anzi di frusta, nella ripresa dell'azione di governo o si rischia di non dare una risposta al voto di oggi", ha aggiunto.

Ci sarà un cambiamento nella squadra governo? "No, non credo".

Subito Al Lavoro Su Fisco E Federalismo

"Berlusconi è d'accordo nel continuare su un forte rilancio sul terreno economico. Nell'ultima assemblea di Confindustria si è parlato molto del tema della crescita. E' uno dei temi che deve essere messo nell'agenda del governo. Uno dei temi è la riforma fiscale, poi c'è il completamento della riforma federale e poi sevono colpi di accetta veri alla burocrazia", ha proseguito il ministro leghista.

"Su questo si concentrerà nei prossimi giorni l'azione dl premier così non credo che avremo problemi di tenuta nel Parlamento e nel governo", ha aggiunto ammonendo che "non si reagisce alla sberla con una crisi di governo o con alleanze strane ma continuando con questa alleanza e con questo governo con un programma per i prossimi 24 mesi altrimenti l'anno prossimo ci sara un'altra batosta e nel 2013 una peggiore alle politiche".

Maroni preferisce non spiegare se le misure economiche menzionate andranno in già in manovra.

Poi una battuta dal sapore tutto leghista: "Ai malumori non si risponde alzando le braccia e arrendendosi, e poi arrendersi a chi? a De Magistris?".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below