Btp in calo ma operatori giudicano positivamente aste italiane

lunedì 30 maggio 2011 12:44
 

 MILANO, 30 maggio (Reuters) - Btp in calo nella mattinata in
cui il Tesoro italiano ha collocato quasi 8,3 miliardi di titoli
a medio lungo termine, in un contesto di volumi piuttosto
sottili per via della seduta festiva oggi sia a Londra sia a New
York.
 Sullo sfondo resta la Grecia ad appesantire tutto il
segmento periferico: in un clima di forte incertezza
sull'evoluzione della crisi debitoria del paese, è atteso in
settimana il rapporto degli inviati del Fmi e dell'Ue sui
progressi compiuti da Atene sul fronte del risanamento fiscale.
Rapporto che molti osservatori già prevedono di tono negativo.
 "Tutto sommato un'asta abbastanza buona, sono riusciti a
vendere quasi tutti i  Btp e un po' meno del massimo del CCTeu.
I titoli sono stati un po' venduti prima dell'asta ma la domanda
è stata buona anche visto che la liquidità è limitata dal bank
holiday inj Gran Bretagna. Anche i tassi sono in linea con le
aste precedenti", commenta Elia Lattuga, strategist di
Unicredit.
 Il Tesoro ha collocato 2,951 miliardi del Btp settembre
2021, su una forchetta di 2-3 miliardi. Il rendimento è sceso ai
minimi da fine gennaio, al 4,73% dal 4,84% di aprile, mentre il
'bid-to-cover' è passato a 1,504 da 1,41. 
 Per quel che riguarda il Btp triennale aprile 2014, ne è
stato collocato l'importo massimo di 3,5 miliardi su un range di
2,5-3,5. Il rendimento è sceso leggermente, al 3,43% dal 3,45%,
il bid-to-cover a 1,337 da 1,58. 
 Infine il Tesoro ha assegnato 1,834 miliardi del Ccteu
aprile 2018 su un range di 1,5-2 miliardi, rendimento al 3,00%
dal 2,89%, bid-to-cover a 1,592 da 1,46.
 "L'asta più importante era quella a 10 anni, dove si
concentravano i rischi maggiori: il bid to cover è stato alto,
il più alto del 2011 insieme a quello di marzo, anche se hanno
emesso un po' di meno. Un risultato confortante visto quello che
sta succedendo in Grecia, ma anche ad esempio sul debito
spagnolo" ha commentato lo strategist di Ing Bank Alessandro
Giansanti. "L'asta del 3 anni non è stata eccezionale, ma va
detto che il tratto 2-3 anni è quello che ha performato meglio
da inizio anno e può aver pesato qualche aspettativa di rialzo
dei tassi".
 La seduta non appare particolarmente brillante neanche per
il Bund tedesco, che tiene comunque sulla parità, imponendo un
allargamento dello spread Italia-Germania.
 A metà mattina il differenziale di rendimento tra Btp e Bund
decennali, su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB
tratta in area 181 punti base, contro i 177 di venerdì in
chiusura e dopo aver toccato un picco di seduta a quota 183.
 "Rispetto ai prezzi espressi dal mercato prima della
chiusura dell'asta, il Btp decannale è stato assegnato a un
prezzo superiore di 6-7 punti base, il Btp triennale sullo
stesso livello, il Ccteu superiore di 4-5 punti base. I
bid-to-cover sono soddisfacenti", nota il trader di una banca
specialist.
 
 CISI GRECA PESA SU PERIFERIA
 Dopo il mancato accordo tra maggioranza e opposizione, in
Grecia, sul nuovo pacchetto di misure di risanamento fiscale, il
mercato vede un rischio concreto di default del paese - forse
già nell'estate - anche perché a questo pinto è in forse il
pagamanto della prossima tranche di aiuti internazionali. 
 E la sostanziale indecisione mostrata a livello europeo
sulle possibili forme di intervento non aiuta il mercato a
intravedere nell'immediato una via d'uscita praticabile
dall'impasse greca.
 "Sulla Grecia c'è un rischio generale, il quale potrebbe
evolvere sia in una direzione sia nell'altra, ma
complessivamente al momento c'è avversione visto che la
situazione non è chiara", spiega Rainer Guntermann di
Commerzbank.
 Secondo lo strategist di Kbc Piet Lammens "non c'è sicurezza
su come le cose si svilupperanno. Il Fmi non può uscirsene con
un report [che bocci la Grecia] senza che ci sia un piano B, ma
ho i miei dubbi che questo sia possibile nel giro di poche
settimane".
 
============================== 12,30 ==========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO    FGBLM1    125,57   (-0,07)          
FUTURES BTP  GIUGNO    FBTPM1    109,75   (-0,45)  
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=RR*    97,99   (-0,07)      3,059%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT   100,11   (-0,42)      4,791%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,10   (-0,58)      5,549%
* quotazioni da schermi reuters in assenza di scambi su Mts
=============================== SPREAD (PB) ==================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         9                 11 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       147                141 
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       180                177 
- livelli minimi/massimi           177,5-182,4       169,7-178,6
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      181                177   
livelli minimo/massimo             179,1-182,8       171,1-178,6
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       199                198 
BTP 2/10 ANNI                          --                 -- 
BTP 10/30 ANNI                         75,8               76,8
===============================================================