Irlanda, S&P non taglierà rating se Grecia ristruttura debito

mercoledì 25 maggio 2011 13:47
 

DUBLINO, 25 maggio (Reuters) - L'agenzia di rating Standard & Poors non ridurrà automaticamente il merito di credito dell'Irlanda se la Grecia ristrutturerà il suo debito sovrano. Lo ha detto l'analista per l'Irlanda a Reuters.

Ieri Moody's aveva, invece, messo in guardia da una reazione a catena con severe conseguenze per l'area euro a 17, qualora alla Grecia facesse default il mese prossimo, sottolineando che Portogallo e Irlanda potrebbero subire la riduzione del rating da investment-grade a junk.

"Dobbiamo valutare la situazione come e quando succederà. In termini di rating, ci focalizziamo sui fondamentali, le prospettive a medio e lungo termine macroeconomiche, la posizione fiscale", dice l'analista di S&P Trevor Cullinan. L'agenzia di rating ha tagliato il mese scorso il rating sul debito irlandese di un notch a BBB+ dopo che alcuni stress test avevano rivelato un altro buco di 24 miliardi di euro nelle principali quattro banche del Paese.

Secondo Cullinan, nulla è cambiato rispetto all'ultimo downgrade e S&P sta ancora stimando una crescita intorno al 2,4% nel 2013-15.