24 maggio 2011 / 11:58 / 6 anni fa

S&P taglia outlook a 12 enti locali, Cdp e Poste dopo sovrano

MILANO, 24 maggio (Reuters) - Dopo il taglio dell'outlook sul rating sovrano dell'Italia deciso sabato scorso, l'agenzia Standard & Poor's annuncia la revisione dell'outlook a negativo anche per dodici regioni ed enti locali italiani, per la Cassa depositi e prestiti e per Poste italiane.

Secondo l'agenzia Cdp ha un legame molto forte con il governo italiano, quindi le prospettive sul suo merito di credito vengono abbassate a "negative", mentre il rating rimane a A+ a lungo termine e A-1+ a breve termine.

Stesso ragionamento per Poste Italiane che è considerata da S&P una "entità legata al governo". Di conseguenza l'outlook diventa negativo, mentre viene affermato il rating A.

Gli enti locali e regionali che subiscono il peggioramento dell'outlook, insieme con la conferma del rating di lungo termine 'A+' sono: * Provincia di Ancona;

* Comune di Bologna;

* Provincia di Mantova;

* Regione Marche;

* Proovincia di Roma [ROMAP.UL];

* Regione Sicilia;

* Regione Emilia-Romagna;

* Regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia;

* Comune di Genova;

* Regione Liguria;

* Comune di Lucca;

* Regione Umbria.

Tutti questi emittenti rischiano un declassamento in caso di downgrade del rating sovrano dell'Italia.

Per leggere i comunicati in lingua inglese: per Cdp cliccare su [ID:nWLA1125], per Poste su [ID:nWLA1126], per enti locali [ID:nWLA1122].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below