Carige non esercita opzione rimborso anticipato bond subordinati

martedì 24 maggio 2011 11:53
 

MILANO, 24 maggio (Reuters) - Banca Carige (CRGI.MI: Quotazione) non eserciterà l'opzione di rimborso anticipato, prevista per il 7 giugno prossimo, sulle obbligazioni subordinate di tipo 'lower tier II' a tasso variabile con scadenza 2016.

Lo annuncia una nota dell'istituto giustificando la decisione con "l'attuale contesto di mercato" e "l'evoluzione in corso del quadro regolamentare di riferimento".

Il comunicato ricorda inoltre che su questi bond, dal valore nominale di 500 milioni di euro, lo scorso dicembre è stata realizzata un'operazione di offerta pubblica di scambio con nuove passività aventi lo stesso livello di subordinazione.

Il valore nominale residuo del prestito è di 351,6 milioni di euro.

"La banca si riserva di valutare l'eventuale futuro esercizio dell'opzione di rimborso anticipato o ulteriori soluzioni di liability management", aggiunge Carige.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA24849]