Grecia, in arrivo nuove misure per riduzione deficit

lunedì 23 maggio 2011 18:47
 

ATENE, 23 maggio (Reuters) - Il governo greco adotterà nuove misure fiscali da 6 miliardi di euro per ridurre il deficit al 7,5% del Pil nel 2011 e venderà subito alcune partecipazioni per ridurre il proprio debito.

Lo ha detto il portavoce dell'esecutivo George Petalotis spiegando che il governo ridurra le partecipazioni nella compagnia tlc OTE (OTEr.AT: Quotazione) e nelle Poste (GPSr.AT: Quotazione).

Saranno inoltre messi in vendite subito il porto del Pireo (OLPr.AT: Quotazione) e quello di Salonicco (OLTr.AT: Quotazione), ha aggiunto il protavoce specificando che i dettagli delle misure extra saranno annunciati la prossima settimana.

In un comunicato, il ministero delle Finanze ha detto che "oggi il governo ha ribadito la propria determinazione a continuare con il piano di consolidamento fiscale con misure aggiuntive di oltre 6 miliardi di euro ... al fine di conseguire l'obiettivo di un deficit del 7,5% per il 2011".

Per accelerare le privatizzazioni e le cessioni nel settore real estate sarà creato un fondo sovrano, ha aggiunto il ministero.