Titoli Stato, derivati 'cds' allargano su Italia e periferia

lunedì 23 maggio 2011 10:43
 

LONDRA, 23 maggio (Reuters) - Aumenta il costo per assicurarsi dal rischio di insolvenza sovrana per i governativi italiani e per l'intera periferia europea, Grecia in testa. I contratti derivati 'credit default swap' sulla scadenza a cinque anni - dicono i dati Markit - mostrano un'accelerazione di 50 punti base a 1.390 nel caso della Grecia, di 23 tick per l'Irlanda a 665, di 16 centesimi per la Spagna a 277 e di 15 per l'Italia a 176 punti base.

Standard & Poor's ha portato sabato da stabili a negative le prospettive per il rating sovrano italiano, parlando della bassa crescita e della possibilità di ricadute dallo stallo politico. Venerdì pomeriggio l'ultima bocciatura della Grecia da parte di Fitch, per cui il giudizio scende a 'B+' con outlook negativo.