Btp in calo come Bund, spread stabile, occhi a debito Grecia

giovedì 19 maggio 2011 12:23
 

 MILANO, 19 maggio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano, tra volumi molto bassi, è per lo più in un calo in
liena con il bund tedesco, lasciando a metà seduta lo spread
invariato sulla posizioni di ieri.
 "I volumi sono veramente molto bassi e le quotazioni restano
all'interno del range di periodo" dice un dealer del mercato dei
Btp. "L'Italia continua a tenere il suo ruolo di benchmark dei
periferici, risentendo pochissimo delle turbolemze dei paesi più
a rischio e muovendosi più in linea con i paesi core". 
 A premere sui titoli di stato in generale c'è fin
dall'apertura la performance simile vista sui Treasuries Usa
ieri e il buon andamento, invece, delle borse, mentre sullo
sfondo restano le preoccupazioni per gli sviluppi circa il
debito greco. 
 Ieri Juergen Stark ha detto che se venisse attuata una
ristrutturazione del debito della Grecia, la Bce (fin
dall'inizio contraria a questo tipo di opzione) non potrebbe più
accettare titoli greci nelle sue operazioni di finanziamento.
 Stamane i Cds della Grecia a 5 anni sono saliti di 28 punti
base a 1,330 punti base, secondo Markit.
 La performance ha pesato anche sugli altri periferici, ma
sullo spread Italia/Germania ciò si è tradotto in un
allargamento massimo di soli 3 punti base nel corso della
mattina, per poi riposizionarsi sullo stesso livello della
chiusura di ieri a metà seduta. 
 La prima parte della mattina è stata dedicata alle aste
spagnole e francesi. Le prime, su titoli a 10 e 30 anni, le più
seguite per leggere il grado di fiducia degli investitori
rispetto ai titoli di stato dei periferici, sono state collocate
nella parte alta del range di offerta, con bid-to-cover attorno
al 2,0 e, per il decennale, rendimenti in calo. 
 Sul mercato italiano unica nota da segnalare, sono le
rinnovate pressioni sul Btp agosto 2021, vecchia conoscenza
degli operatori per le sue caratteristiche di illiquidità.
Periodicamente tale titolo, che il Tesoro non vuole riaprire per
via dell'ammontare outstanding già consistente, viene ricercato
da alcuni investitori che sono disposti a prenderlo sul mercato
dei repo a tassi negativi. Stamane infatti tale titolo, che
rende 24 punti base in più rispetto al benchmark settembre 2021,
sul mercato dei repo quota -5%. 
============================== 11,40 ==========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO    FGBLM1    124,08   (-0,23)          
FUTURES BTP  GIUGNO    FBTPM1    109,81   (-0,30)            
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,14   (-0,06)      2,968%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT   100,24   (-0,30)      4,775%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,58   (-0,34)      5,514%

=============================== SPREAD (PB) ==================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         9                  7 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       113                112 
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       163                163 
- livelli minimi/massimi           162,3-165,6       160,0-166,6
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      164                164,2
 - livelli minimo/massimo          160,7-166,2       160,3-167,3
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       186                184 
BTP 2/10 ANNI                         180,7              180,2
BTP 10/30 ANNI                         73,9               74,7
===============================================================