Ue e Efsf puntano a emissioni per 15,3 mld euro entro 15 luglio

giovedì 19 maggio 2011 11:32
 

BRUXELLES, 19 maggio (Reuters) - L'Unione europea e l'Efsf, il meccanismo europeo di stabilità finanziaria, hanno annunciato la revisione del loro piano di emissioni obbligazionarie alla luce dell'approvazione del pacchetto di aiuti al Portogallo.

L'Efsf e l'Ue andranno sul mercato tra il 23 maggio e il 15 luglio per coprire le prime tranche di prestiti a Portogallo e Irlanda per un totale di 15,3 miliardi di euro.

Lo si legge in un comunicato, che sottolinea come le emissioni in questione, sia dell'Ue sia dell'Efsf, saranno soprattutto su scadenze standard di 5-10 anni, denominate in euro.

I pagamenti della parte restante dell'anno - aggiunge il comuinicato - saranno soggetti alle richieste di Portogallo e Irlanda e alle revisioni trimestrali congiunte di Ue, Fmi e Bce.

In aggiunta alle due obbligazioni benchmark che l'Ue intende lanciare nel secondo trimenstre, in programma c'è anche il lancio di altri due bond nel 2011, con un obiettivo di 3-5 miliardi per ogni operazione.

L'Ue poi potrebbe completare la copertura delle proprie esigenze di finanziamento con emissioni minori, sia attraverso prestiti sindacati sia attraverso transazioni mirate.