Pil, Italia delude, non oltre 1% crescita in 2011 -Confindustria

mercoledì 18 maggio 2011 16:55
 

ROMA, 18 maggio (Reuters) - La ripresa economica in Italia "delude" e resta "anemica" e dopo il dato del primo trimestre sarà molto difficile andare oltre l'1% di crescita nel 2011. Lo dice Confindustria nella ccongiuntura flash dopo che Istat ha registrato nei primi tre mesi dell'anno un Pil di 0,1% su trimestre.

"L'Italia delude ancora: il Pil ristagna, assieme alla produzione industriale; i consumi sono resi cauti dai timori di disoccupazione, con una cig che ha smesso di sgonfiarsi; gli investimenti sono scoraggiati da margini di profitto che, già bassi nel confronto internazionale, sono stati ulteriormente erosi dall'aumento delle quotazioni delle commodity e del costo del lavoro per unità di prodotto", si legge.

"Per i prossimi mesi sia gli indici che colgono le svolte di tendenza sia le attese delle imprese e la fiducia dei consumatori confermano i segnali di stagnazione: dopo il dato del primo trimestre sarà molto difficile andare oltre l'1% di crescita nel 2011".

L'ultima stima del governo indica per quest'anno una crescita del Pil pari all'1,1%.