Grecia, ristrutturazione volontaria da considerare - Asmussen

martedì 17 maggio 2011 15:31
 

BRUXELLES, 17 maggio (Reuters) - I creditori privati della Grecia dovrebbero aderire a una ristrutturazione del debito greco su base volontaria, qualora Atene non fosse in grado di realizzare ulteriori misure di risanamento fiscale.

Lo ha detto il viceministro delle Finanze tedesco Joerg Asmussen a margine dell'Ecofin in corso oggi a Bruxelles, aggiungendo che la situazione finanziaria della Grecia è talmente compromessa che gli esperti di Ue, Fmi e Bce dovranno passare un'altra settimana nella capitale greca per tentare di valutare i problemi del paese.

"Ci sono problemi tali, al momento, che la missione si prenderà una settimana in più per lavorare, dopodichè riceveremo il resoconto sulla realizzazione del programma e sulla sostenibilità del debito " ha affermato Asmussen.

Il viceministro delle fiananze tedesco ha poi affermato che c'è ancora da lavorare sul fronte delle privatizzazioni e sulla raccolta fiscale, affinchè la Grecia possa relizzare i propri obiettivi.

Asmussen ha aggiunto che durante l'Ecofin si è parlato di un possibile nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia, ma che sul punto non è stata raggiunta alcuna decisione.