PUNTO 1 - Chrysler, 1 mld bond in più, loan scende a 2,5 mld

martedì 17 maggio 2011 14:58
 

(aggiorna con revisione quota da finanziare con prestito)

NEW YORK, 16 maggio (Reuters) - Chrysler Group, partecipata Fiat FIA.MI, potrebbe aumentare di 1 miliardo di dollari la quota del debito da rifinanziare attraverso l'emissione di bond, nell'ambito del piano finalizzato a rimborsare il passivo da oltre 7 miliardi con i governi Usa e canadese.

Lo dicono al servizio Reuters IFR alcune fonti vicine alla situazione. Alcune fonti hanno detto ieri al servizio Reuters Rlpc che il gruppo aveva intenzione di aumentare la frazione destinata ai bond di 500 milioni.

Il piano originario prevedeva prestiti per 3,5 miliardi di dollari e bond per 2,5 miliardi. Ora Chrysler pensa a prestiti per 2,5 miliardi e bond per 3,5 miliardi. Il gruppo Usa avrà inoltre a disposizione 1,27 miliardi di dollari che pagherà Fiat per acquistare il 16% del capitale, consentendole di salire al 46% entro fine giugno.

Morgan Stanley stava facendo attività di pre-marketing per il prestito a 4-4,25 punti percentuali sopra un Libor che si presume abbia un minimo a 1,25%. L'OID (original issue discount) è visto a 99,00, dice IFR.

Il prestito a termine dovrebbe remunerare gli investitori con un rendimento di circa il 6,25-6,5%, in rialzo rispetto al 5,5-5,75% precedente, mentre il rendimento dei bond è previsto a circa l'8%, si attendevano gli investitori ieri.

Secondo i calcoli di un analista, il rendimento medio ponderato dei debiti Chrysler verso i governi è al 10,5%.