Grecia deve fare "compiti" per rimanere nell'euro - Austria

martedì 17 maggio 2011 10:37
 

BRUXELLES, 17 maggio (Reuters) - Se vuole rimanere nella zona euro, la Grecia deve fare i propri "compiti", rispettando la promesse fatte sul fronte del risanamento fiscale.

Lo ha dichiarato stamane il ministro delle Finanze austriaco Maria Fekter, entrando alla riunione dei ministri finanziari europei.

"Non potranno arrivare fondi prima che la Grecia abbia fatto i suoi compiti", ha detto Fekter. "Non si possono fare promesse e non far procedere le privatizzazioni", ha aggiunto.

"La Grecia rimane nella situazione in cui eravamo negli anni '70. Così non funziona", ha detto il ministro austriaco, giudicando severamente Atene per aver "imbrogliato" al fine di entrate nella zona euro.

"Ora la Grecia deve recuperare con i suoi compiti a casa. Si tratta di compiti necessari per rimanere in un euro stabile".

Fekter si è anche detta fiduciosa che il Portogalo sarà presto in grado di finanziarsi nuovamente e potrà fare a meno degli aiuti.