Chrysler, 500 mln bond in più, tasso 8%, prestiti a 6,5% - fonti

martedì 17 maggio 2011 09:00
 

NEW YORK, 16 maggio (RLPC) - Chrysler Group, partecipata Fiat FIA.MI, potrebbe aumentare di 500 milioni dollari la quota del debito da rifinanziare attraverso l'emissione di un bond, nell'ambito del piano finalizzato a rimborsare il passivo da oltre 7 miliardi con i governi Usa e canadese.

Lo dicono al servizio Reuters Rlpc alcune fonti vicine alla situazione.

Il piano originario prevedeva prestiti per 3,5 miliardi di dollari e bond per 2,5 miliardi.

Ora Chrysler pensa a prestiti per 3 miliardi e bond per una cifra uguale. Il gruppo Usa avrà inoltre a disposizione 1,27 miliardi di dollari che pagherà Fiat per acquistare il 16% del capitale, consentendole di salire al 46% entro fine giugno.

Morgan Stanley stava facendo attività di pre-marketing per il prestito a 4-4,25 punti percentuali sopra un Libor che si presume abbia un minimo a 1,25%, insieme a uno sconto di 99-99,5 cents sul dollaro.

Il prestito a termine dovrebbe remunerare gli investitori con un rendimento di circa il 6,25-6,5%, in rialzo rispetto al 5,5-5,75% precedente, mentre il rendimento dei bond è previsto a circa l'8%, dicono gli investitori.

Secondo i calcoli di un analista, il rendimento medio ponderato dei debiti Chrysler verso i governi è al 10,5%.