PUNTO 1 - Bpm,fiducia su target 2013,con banca unica anche oltre

venerdì 13 maggio 2011 15:53
 

(Riscrive, accorpa pezzi, aggiunge background)

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Pop Milano (PMII.MI: Quotazione) è fiduciosa sul raggiugimento dell'obiettivio di un utile netto intorno ai 300 milioni di euro nel 2013 e il target potrebbe essere anche superato con le iniziative straordinarie messe in cantiere, in primo luogo il progetto di banca unica e la revisione del sistema IT.

Intanto è ai nastri di partenza l'iter per l'aumento di capitale fino a 1,2 miliardi che dovrebbe realizzarsi a settembre nell'ambito di un piano che include un'ampia ristrutturazione tecnico-organizzativa in linea alle indicazioni fornite Bankitalia dopo gli accertamenti ispettivi.

E' quanto hanno illustrato i vertici della popolare milanese nel corso della conference call con gli analisti sui risultati trimestrali e il piano industriale.

"I 300 milioni di euro di utile netto nel 2013 rappresentano un obiettivo 'fair' senza le misure straordinarie, ovvero stand alone, senza banca unica e IT e considerato anche il fatto che incorpora una dinamica dei tassi ribassista", ha detto Chiesa.

"Con le misure straordinarie (il target) è molto raggiungibile, mi aspetterei di fare anche di più", ha aggiunto.

Le linee guida del piano industriale esaminato ieri sera dal Cda prevedono inoltre, senza considerare gli effetti del progetto di semplificazione del gruppo e della revisione del sistema informatico, proventi operativi nel 2013 a circa 1,8 miliardi, oneri operativi di 1,1 miliardi e un cost/income al 61%.

TARGET CORE TIER1 2013 a 10,4%

Sotto il profilo patrimoniale l'obiettivo è di raggiungere un Core Tier 1 al 10,4% su base proforma considerando anche l'aumento di capitale, la conversione anticipata del prestito convertendo finalizzata al rimborso anticipato dei Tremonti Bond.   Continua...