Quirinale emana decreto sviluppo, chiede più poteri a Bankitalia

venerdì 13 maggio 2011 12:25
 

ROMA, 13 maggio (Reuters) - Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha oggi emanato il decreto legge per il rilancio dello sviluppo sollecitando il governo a recepire in tempi brevi la direttiva europea che aumenta i poteri di vigilanza della Banca d'Italia nei confronti degli istituti di credito.

Ne dà una notizia una nota del Quirinale specificando che il testo promulgato contiene le modifiche risultanti "dalle consultazioni intervenute tra il Governo e la Presidenza della Repubblica secondo una corretta prassi di leale collaborazione istituzionale".

"Quanto alle disposizioni in materia di credito contenute nel decreto legge, il Capo dello Stato auspica il più sollecito recepimento della direttiva europea 2010/76 sulla dirigenza bancaria, con il conseguente adeguamento dei poteri di vigilanza regolamentare della Banca d'Italia", continua la nota.

La direttiva consente a Bankitalia di imporre vincoli alle banche sia per la distribuzione dei dividendi che per la parte variabile delle remunerazioni riconosciute ai banchieri.