Intesa SP, utile netto trim1 a 661 milioni, Core Tier 1 al 9,8%

venerdì 13 maggio 2011 11:55
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 661 milioni in lieve calo dai 688 milioni di un anno prima.

Il dato è superiore alle attese raccolte da Reuters con sette analisti che convergevano su un utile netto di 620 milioni.

Il Core Tier 1 a fine marzo, calcolato pro forma per tener conto tra le altre cose dell'aumento di capitale da 5 miliardi già annunciato, si attesta al 9,8% (8,2% non pro forma), mentre il Tier 1 all'11,3% (9,7%).

I proventi operativi netti sono risultati in lieve calo (-0,9%) a 4,206 miliardi con interessi netti stabili a 2,396 miliardi e commissioni nette in calo a 1,394 miliardi in linea con un anno prima. Il risultato del trading è salito del 27,5% a 278 milioni.

A fronte di oneri operativi stabili a 2,243 miliardi il risultato della gestione operativa risulta in flessione dell'1,7% a 1,996 miliardi con un cost/income al 53,3%, in linea con il 53% del primo trimestre 2010.

In calo del 15,6% la voce accantonamenti e rettifiche di valore nette a 710 milioni.

Per l'intero 2011 il gruppo prevede "una ripresa dei ricavi, un contenimento degli oneri operativi e una riduzione del costo del cattivo credito, con un conseguente miglioramento della redditività dell'operatività ordinaria".

A fine marzo il gruppo aveva in portafoglio titoli governativi greci per 790 milioni, scesi a 591 milioni post rimborso ad aprile, spagnoli per 741 milioni, irlandesi per 204 milioni e portoghesi per 60 milioni.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA13566]

(Gianluca Semeraro)