Amministrative, Berlusconi: giusto che Moratti tiri fuori unghie

giovedì 12 maggio 2011 16:22
 

ROMA, 12 maggio (Reuters) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, difende il sindaco Pdl uscente, Letizia Moratti, che ieri in un duello tv ha accusato il suo avversario del centro sinistra, Giuliano Pisapia, di essere stato condannato per un furto d'auto, salvo essere amnistiato senza ricordare che nell'appello richiesto da Pisapia è stato assolto per non avere commesso il fatto.

"Non vedo come la sinistra possa scandalizzarsi perché la Moratti ha ricordato una condanna di primo grado per il proprio candidato", ha detto Berlusconi, capolista del Pdl al Comune di Milano, ai microfoni di CNRmedia .

"Sono stato attaccato dalla Procura di Milano con 30 processi, 24 dei quali sono finiti con la mia asssoluzione o con l'archiviazione, quindi ci sono state almeno 24 accuse non fondate che i magistrati hanno ritenuto infondate. Si pensi al fango che mi hanno tirato addosso lungo tutto l'arco di questi processi. Tra l'altro ricordo che nel '94 addirittura mi venne fatta un'accusa che portò alla caduta del Governo scelto dagli italiani", ha aggiunto il premier.

"Ogni tanto è giusto che anche Letizia tiri fuori le unghie. In campagna elettorale si possono capire tanti comportamenti che non saranno poi quelli di quando si dovrà governare insieme", ha concluso Berlusconi.

A differenza di Berlusconi, la Lega, che a Milano sostiene Moratti puntando ad avere il vice sindaco in caso di vittoria, ha criticato la mossa della ex presidente Rai.