Treasuries Usa poco mossi, timori Grecia compensano effetto aste

martedì 10 maggio 2011 16:05
 

NEW YORK, 10 maggio (Reuters) - Titoli obbligazionari poco mossi oggi sulla piazza di New York.

La riduzione delle aspettative d'inflazione unite ai timori nei confronti sui problemi di debito dei Paesi europei, e in particolare della Grecia, sostengono in parte gli acquisti dei T-Bills americani, compensando la pressione al ribasso esercitata dalle aste previste questa settimana.

Oggi, infatti, il tesoro offrirà al mercato 32 miliardi di dollari di titoli a tre anni, mentre domani e giovedì verranno messi in vendita 24 miliardi di decennali e 16 di trentennali.

"In questo momento aspettative d'inflazione più basse rispetto alle attese si stanno mischiando ai rischi connessi al debito sovrano in Europa" commenta William Larkin, portfolio manager di Cabot Money.

Alle 16 ora italiana il benchmark decennale US10YT=RR tratta in calo di 3 /32 e rende il 3,16%, mentre il 30 anni US30YT=RR perde 2/32 e offre un tasso del 4,31%. I titoli a due anni US2YT=RR sono piatti, con un rendimento dello 0,5531%.