Bond euro aprono in calo, resta pressione su Grecia e periferia

martedì 10 maggio 2011 09:01
 

 LONDRA, 10 maggio (Reuters) - Apertura in calo per i futures
Bund, che restano però ben supportati dalla diffioltà dei
periferici, sottolineate dal downgrade di ieri sulla Grecia da
parte di S&P, cui si è aggiunto il creditwatch negativo di
Moody's.
 L'Unione europea ha ormai riconosciuto la necessità di un
secondo piano di sostegno a favore di Atene per allontanare le
ipotesi di una ristrutturazione violenta del debito greco, ma
ugualmente S&P ha sottolineato la necessità di misure più
radicali, mantenedo alta la tensione del mercato.
 "Le conseguenze di una qualche forma di collasso greco o di
ristrutturazione non sono ancora completamente nei prezzi,
dunque i Bund rimangono in generale ben supportati" spiega un
trader.
 Nonostante l'apetrtura in calo il future Bund tratta vicino
al massimi da inizio marzo di 124,60.
 Il membro del direttivo Bce Lorenzo Bini Smaghi ha
sottolineato stamane in un'intervista che un default greco
metterebbe in ginocchio il settore bancario.
 "È molto difficile dire dove andremo. Se si guarda ai
rendimenti tedeschi si può sostenere che siano troppo bassi ma
la situazione in Grecia e dintorni probabilmente metterà in
secondo piano tutto il resto" aggiunge il trader.
 E sul mercato primario, al di là delle aste olandesi, il
focus della mattinata è tutto sul collocamento da 1,25 miliardi
di euro di titolo trimestrali greci.
 
========================== ORE 08,50 ===========================
FUTURES EURIBOR GIU.   FEIM1         98,480   (-0,005) 
FUTURES BUND GIUGNO    FGBLM1       124,10    (-0,18)  
BUND 2 ANNI            DE2YT=RR      99,599   (-0,023) 1,722% 
BUND 10 ANNI           DE10YT=RR    101,120   (-0,153) 3,118% 
BUND 30 ANNI           DE30YT=RR    119,692   (-0,312) 3,642%
=================================================================