Btp in frenata, spread in risalita, curva italiana più piatta

giovedì 5 maggio 2011 12:52
 

 MILANO, 5 maggio (Reuters) - Btp in calo oggi, con spread in
leggero allargamento nei confronti del decennale tedesco, a sua
volta in discesa. 
 "L'impressione è che, per quanto riguarda il secondario
italiano ci sia un ritracciamento, dopo la performance
particolarmente positiva registrata a cavallo del ponte
pasquale" osserva un dealer da Milano.
 D'altra parte, in attesa di ricevere  segnali dal
governatore della Bce Trichet in merito ai tempi del prossimo
rialzo dei tassi, che seondo alcuni potrebbe essere anticipato
già a giugno, si registrano pressioni sul Bund, soprattutto
sulla parte breve della curva.  
 Il rendimento del biennale tedesco a metà mattinata ha
toccato l'1,95%, massimo da due anni e mezzo a questa parte e
alcuni operatori prevedono che in giornata potrebbe sfondare la
soglia del 2%. 
 "E' un movimento che si sta verificando anche sulla curva
del Btp" nota il delaer. 
 A fine mattinata lo spread sul decennale tra Btp e Bund, su
piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB si porta sui
massimi di giornata, in area 153 punti base, contro i 151 di
ieri in chiusura.  
 Sul fronte periferico l'attenzione è stata catalizzata dal
Portogallo; il ministro delle Finanze ha spiegato Teixeira dos
Santos, nel coroo di una conferenza stampa congiunta con Ue e
Fmi, che il piano di sostegno finanziario costerà al paese un
periodo di contrazione economica del 2% nei prossimi due anni,
con il rapporto deficit/pil che continuerà a salire fino al
2013. Deluso invece chi si attendeva indicazioni sul tasso di
interesse applicato ai prestiti: "troppo presto per parlarne" ha
dichiarato il ministro.
 "I periferici sono tornati sotto pressione e a pesare è
l'incertezza sulla ristrutturazione del debito greco, con gli
investitori anglosassoni che stanno spingendo sulle vendite in
attesa di saperne di piu'" aggiunge il dealer.
 
 SPAGNA, NESSUNA SORPRESA DA ASTE
 Non ha riservato particolari sorprese l'asta del
quinquennale spagnolo, per quanto comunque si sia registrato un
aumento del rendimento, in linea con la tendenza dell'ultimo
periodo. 
 Madrid ha collocato 3,35 miliardi di euro - il target era
3-4 miliardi - con una domanda quasi doppia rispetto
all'offerta. Il rendimento medio è salito al 4,549% dal
precedente 4,389%
 "L'asta è andata bene. I 3,3 miliardi di euro collocati non
dovrebbero pesare troppo sul mercato. Il bid-to-cover è
abbastanza solido" commenta Peter Chatwell, strategist di Credit
Agricole. 
 Sul fronte del mercato primario da registrare anche le aste
francesi, con Parigi che ha collocato 9,488 miliardi di euro di
Oat sulle scadenze 2019, 2020, 2026 e 2032.
 ============================ 12,50 ===========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO    FGBLM1    122,29  (-0,19)             
FUTURES BTP  GIUGNO    FBTPM1    109,13  (-0,31)             
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     97,98  (-0,08)      3,033% 
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,81  (-0,34)      4,726% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    92,64  (-0,38)      5,583% 
 
=========================== SPREAD (PB) =======================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        -7                 -5 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       112                109 
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       142                141 
- livelli minimi/massimi           140,0-142,5       136,0-141,2
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      153                151
- livelli minimo/massimo           150,8-153,2       146,9-151,4
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       177                177
BTP 2/10 ANNI                         169,3              169,9
BTP 10/30 ANNI                         85,7               87,6
===============================================================
 
 (Elvira Pollina)