Conti pubblici, necessario "assoluto rigore" - Berlusconi

mercoledì 4 maggio 2011 18:09
 

ROMA, 4 maggio (Reuters) - L'Italia è tenuta a mantenere una politica "di assoluto rigore" sui conti pubblici.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi rispondendo a una domanda sui rapporti con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"Ci sono situazioni di bilancio che richiedono assoluto rigore. Tremonti non può inventarsi disponibilità che non ci sono", ha detto Berlusconi nel corso della registrazione di Porta a porta su RaiUno negando frizioni con il titolare dell'Economia.