Irlanda, Nama chiude 2010 con perdite per 714 mln euro

mercoledì 4 maggio 2011 12:59
 

DUBLINO,4 maggio (Reuters) - Nama (National Asset Management Agency), la cosiddetta bad bank di Stato messa in piedi in Irlanda nel 2009 per ripulire gli istituti di credito in difficoltà dai prestiti ad alto rischio, ha reso noto di aver generato, alla fine di dicembre 2010, una liquidità netta di 740 milioni di euro dalle attività operative.

Alla fine di aprile, l'ammontare delle vendite di asset approvati da Nama ha superato il valore di 3 miliardi di euro . L'istituto ha reso noto che il 23% dei prestiti alla fine del 2010 portava interessi, mentre alla fine dello scorso anno le perdite registrate ammontavano a 714 milioni.

(Elvira Pollina)