PUNTO 1 - Parmalat, per Berlusconi Opa francese corretta

martedì 3 maggio 2011 17:10
 

(aggiorna con nota Chigi di precisazione)

ROMA, 3 maggio (Reuters) - L'Opa lanciata su Parmalat (PLT.MI: Quotazione) dai francesi di Lactalis rispetta le regole di mercato, ulteriori informazioni sono in capo alla Consob.

Lo ha detto stamani il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, secondo una nota di Palazzo Chigi che smentisce parzialmente quanto riferito stamani da una fonte presente alla riunione sulla Libia con il premier.

"In merito alla vicenda Lactalis, il presidente Berlusconi ha ricordato stamani che si è trattato di un'operazione in regola con le norme del mercato. A chi gli poneva ulteriori domande ha semplicemente risposto: 'Per le informazioni vi dovete rivolgere alla Consob'", recita la nota, smentendo invece che il premier abbia ricevuto rassicurazioni sulla correttezza dell'operazione dallo stesso presidente della Consob, Giuseppe Vegas.

La scorsa settimana ci sono state polemiche legate al fatto che il governo avrebbe subito uno smacco dalla Francia con il lancio dell'Opa di Lactalis, tra l'altro proprio il giorno del bilaterale fra i due Paesi.

Il 26 aprile Lactalis - che ha già in mano quasi il 29% del gruppo di Collecchio - ha annunciato un'offerta pubblica di acquisto totalitaria su Parmalat a 2,6 euro per azione in contanti.

Venerdì 29 la società francese ha depositato presso la Consob la documentazione relativa all'Opa.

Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha messo a punto delle norme per permettere lo slittamento di assemblee societarie già convocate, come nel caso Parmalat.