Btp positivi, spread stringe in clima più disteso, attesa Bce

martedì 3 maggio 2011 12:29
 

 MILANO, 3 maggio (Reuters) - A metà seduta i Btp sono per lo
più intonati positivamente, con spread in restringimento in una
situazione che i dealer descrivono come più distesa rispetto
alla situazione debitoria di alcuni paesi della zona euro. 
 "Non che sia accaduto qualcosa di nuovo. La situazione è la
stessa degli ultimi 10 giorni, ma i toni sembrano meno accesi e
'terroristici'", dice un dealer facendo riferimento alle ipotesi
emerse nelle scorse settimane di una ristrutturazione del debito
greco. "Nelle scorse sedute i toni esprimenvano in alcuni casi
l'ineluttabilità di tale ipotesi, ora invece sembrano più miti e
possibilisti" aggiunge.
 In questo mood il bund è ancora venduto, perdendo
progressivamente il suo ruolo di investimento rifugio e ora i
dealer guardano ai livelli tecnici. Il futures è sceso stamane
fino a 122,55, vicino a quello che viene considerato un buon
livello di supporto a 122,50. A metà seduta si è riportato verso
122,70 e una resistenza è vista a 123.
 I dealer spiegano il movimento in generale di oggi, un po'
anomalo visto che i periferici migliorano mentre le borse sono
deboli, come una sorta di aggiustamento e prese di beneficio. 
 "Borse, rendimento dei periferici e spread erano saliti
troppo, c'era bisogno di un aggiustamneto ora" dice un dealer.
 Oltre a quello della Grecia, l'altro tema che resta sul
tavolo è quello della definizione delle misure che il Portogallo
deve adottare per otterene in cambio il pacchetto di aiuti da Ue
e Fmi stimato in circa 80 miliardi, indispensabile in prima
battuta per far fronte alla scadenza di bond il mese prossimo
per 4,9 miliardi. Alcune fonti danno l'annuncio di queste misure
per imminente.
 Un giornale portoghese riportava stamane senza citare fonti
che il Portogallo avrebbe bisogno di circa 100 miliardi di euro.
 Gli stessi titoli di Grecia e Portogallo stamane non sono
sotto pressione, mentre anche la Spagna mostra un restringimento
dello spread contro la Germania sotto la quota psicologica di
200 punti base. 
 Il differenziale tra i rendimenti dei decennali di
riferimento italiano e tedesco a metà seduta è in area 153 punti
base, in restringimento da 157 pb della chiusura di ieri.
 Sul mercato cash è il tratto a lunghissimo della curva, il
30 anni, che è in calo stamane "per prese di beneficio" dicono i
dealer. 
 In settimana, resta l'attesa per il meeting della Bce dopo
che il mese scorso ha mosso al rialzo i tassi per la prima volta
dal 2008, mentre dal lato del primario l'attenzione è
soprattutto per le aste portoghesi e spagnole in agenda
rispettivamente mercoledì e giovedì.
============================= 12,10 ===========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO    FGBLM1    122,69  (-0,13)             
FUTURES BTP  GIUGNO    FBTPM1    109,37  (+0,14)             
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,10  (+0,12)      2,966%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    93,00  (inv. )      4,699%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,06  (-0,12)      5,552% 
=========================== SPREAD (PB) =======================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         3                  6 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       117                118 
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       143                146 
- livelli minimi/massimi           141,9-147,0       144,1-160,2
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      154                157 
- livelli minimo/massimo           152,6-157,3       155,1-160,6
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       181                183
BTP 2/10 ANNI                         173,3              167,3  
BTP 10/30 ANNI                         85,3               84,4
 
===============================================================
 (Gabriella Bruschi)