Grecia, ristrutturazione debito non auspicabile - Banca centrale

lunedì 18 aprile 2011 11:35
 

ATENE, 18 aprile (Reuters) - Una ristrutturazione del debito greco penalizzerebbe banche e fondi pensioni, colpirebbe l'accesso ai mercati dei capitali e avrebbe un effetto catastrofico, ha detto il governatore della banca centrale del paese agli azionisti.

"La Banca di Grecia (BOGr.AT: Quotazione) ha spiegato con chiarezza dallo scorso ottobre che un'opzione di questo tipo non è necessaria e non è auspicabile", ha detto George Provopoulos.

Il governatore ha poi previsto che la recessione proseguirà quest'anno con una contrazione del Pil del 3% o leggermente maggiore.