Seat, bondholder scelgono Lazard come adviser - fonte

giovedì 14 aprile 2011 16:21
 

MILANO, 14 aprile (Reuters) - I possessori di bond Seat PGIT.MI hanno scelto un adviser, Lazard (LAZ.N: Quotazione), in vista di possibili trattative con l'emittente, che sta studiando il modo di rafforzare la struttura finanziaria.

Tra le ipotesi sul tavolo c'è anche la conversione dei bond in azioni, anche se allo stato non ci sono indicazioni su che strada percorrerà l'azienda.

"I bondholder hanno scelto Lazard come adviser", dice una fonte vicina alla vicenda, senza dare altre indicazioni.

La società ufficializzerà a giorni il mandato agli adviser per studiare una nuova struttura finanziaria, secondo quanto dichiarato dall'AD Alberto Cappellini oggi a margine di una presentazione. Cappellini nelle scorse settimane ha ricevuto mandato dal cda in questa direzione.

Seat non ha dato indicazioni sulla strategia che intende tenere. A fine dello scorso anno ha però inviato "una 'id letter' a diverse istituzioni al fine di ottenere una mappatura dei detentori di bond", dice una seconda fonte.

La società, nel 2013, si troverà a dover rimborsare una tranche di debito per 447 milioni di euro. Il prossimo anno le scadenze ammontano a 149 milioni. Nel 2014 scade il bond high yield da 1,3 miliardi.

Seat ha emesso altri due bond: il primo da 550 milioni, a gennaio 2010 e il secondo da 200 milioni a ottobre. Entrambi hanno rendimenti di poco superiori al 10% e scadono nel 2017.

Non è stato possibile avere un commento immediato da Seat o da Lazard.

(Stefano Rebaudo)