PUNTO 1 -Grecia, bond dal 2012, ristrutturazione non auspicabile

mercoledì 13 aprile 2011 09:47
 

(Aggiunge dettagli intervista)

BERLINO, 13 aprile (Reuters) - La Grecia è pienamente finanziata per tutto il 2011, mentre avrà bisogno di emettere bond l'anno prossimo per un ammontare di 25-30 miliardi di euro.

Lo ha detto il ministro delle finanze greco George Papaconstantinou in un'intervista al tedesco Handelsblatt, ribadendo che l'ipotesi di una ristrutturazione del debito, ventilata da alcuni, non è auspicabile.

"I costi ricadrebbero alla fine sull'economia reale, inoltre ci potrebbero essere gli effetti di contagio. Tutti questi motivi fanno della ristrutturazione del debito una strada non auspicabile" la dichiarazione che si legge sul giornale. La Grecia inoltre non ha intenzione di partecipare al dibattito circa la volontaria ristrutturazione del debito con i bondholders privati, ha aggiunto Papaconstantinou.

"La perdita di fiducia che ne risulterebbe comporterebbe che per molto tempo saremmo tagliati fuori dai mercati" ha detto secondo l'Handelsblatt.

Quanto alla crescita economica, il ministro delle finanze ha detto che l'ultimo trimestre 2010 è stato il peggiore per la crescita, ma il primo trimestre di quest'anno sarà migliore.

"La ripresa è timidamente iniziata" ha detto, "la bilancia commerciale mostra un deciso miglioramento".