Btp in rialzo, spread su Bund torna sotto 150 pb, focus su Bce

lunedì 4 aprile 2011 12:20
 

 MILANO, 4 aprile (Reuters) - Btp in rialzo questa mattina, a
fronte di un Bund che, partito in postivo, è passato a mostrare
pesantezza in attesa anche del meeting Bce di questa settimana.
 "È una giornata piuttosto tranquilla, ma potrebbe esserci
una cospicua volatilità  dato che oggi i mercati saranno
probabilmente guidati in gran parte da fattori tecnici" spiega
lo strategist di WestLB Michael Leister.
 Ne approfitta per ora lo spread Btp e Bund decennale, che
ridiscende sotto quota 150 punti base per la prima volta da metà
febbraio.
 "C'è una buona performance di Italia e Spagna, il mercato
ormai differenzia sempre di più tra questi paesi semi-core e i
veri periferici come Portogallo, Grecia e Irlanda" spiega un
trader da Milano.
 A fine mattinata il differenziale di rendimento
Italia-Germania, su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB
DE10YT=TWEB, viaggia in area 148 punti base - minimo dall'11
febbraio - contro i 153 della chiusura di venerdì pomeriggio.
 "Le curve, compresa quella italiana, si irripidiscono un po'
stamattina, o meglio: attenuano un po' del flattening dei giorni
scorsi, c'è qualche riposizionamento relativo sul breve" nota
ancora il trader milanese. "Diciamo che il mercato si sta
preparando per la Bce".
 Dal meeting di giovedì della banca centrale potrebbe
emergere, secondo attese ormai consolidate, il primo intervento
restrittivo di politica monetaria di Francoforte in quasi due
anni. 
  "Non credo abbia molto senso intervenire sui tassi se non si
punta al 2% entro fine anno" aggiunge il trader. "Se ci si
rendesse conto che si tratta più o meno di un rialzo isolato
partirebbe un forte movimento di steepinging della curva".
 Secondo un operatore da Londra "un rialzo dei tassi è ormai
prezzato, quindi si attentono soprattutto i commenti che
accompagneranno la decisione, c'è la possibilità che si cominci
a scontare un altro rialzo in giugno o luglio".
 
 DOMANI CONCAMBIO BTP
 In una settimana che non vede emissioni di debito italiano,
il mercato si concentra sull'operazione di concambio che il
Tesoro ha annunciato per domani. Verrà offerto il Btp agosto
2018, cedola 4,5%, ritirando in cambio Btp febbraio, marzo e
aprile 2012 e Cct marzo 2014 e luglio 2016.
 "Mi ha sorpreso la scelta del titolo da riaprire, non era
certo tra i pù cari in circolazione" dice il trader.
 
============================ 12,10 ===========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO 11 FGBLM1    120,89  (-0,11)            
FUTURES BTP  GIUGNO 11 FBTPM1    108,37  (+0,26)            
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=RR*    98,26  (+0,09)      2,851%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,43  (+0,21)      4,771% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=RR*   92,14  (+0,42)      5,621% 
* quotazioni da schermi Reuters in assenza scambi Mts
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        10                 14
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       102                106
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       137                143
-livelli minimo/massimo           136,9-140,9        139,4-145,8
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      148                153 
-livelli minimo/massimo           148,0-151,3        150,5-155,8
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       174                179 
BTP 2/10 ANNI                          --                192,9
BTP 10/30 ANNI                         --                 84,7 
===============================================================
 (Giulio Piovaccari)