31 marzo 2011 / 16:57 / 6 anni fa

PUNTO1-Irlanda, da stress test necessità banche per 24 mld

(aggiunge altri dettagli stress test, commenti, dichiarazioni ministro Finanze)

DUBLINO, 31 marzo (Reuters) - Le quattro banche irlandesi devono raccogliere altri 24 miliardi di euro per poter far fronte a potenziali perdite derivanti da un peggioramento dell‘economia.

Lo riferisce la banca centrale, secondo cui negli stress test alle banche sarà richiesto di mantenere un Core Tier I minimo del 6%.

“A mio parere questo non sarà sufficiente, semplicemente perché il mercato ha già scontato questi fondi, questo tipo di apporto di capitale da parte del governo perché è parte del programma UE-FMI” commenta Stephen Kinsella, professore di Economia, Università di Limerick. “Quindi questa è una semplice estensione del meccanismo di finanziamento che è già stato approvato da UE/FMI. Non ci sono soldi nuovi, se volete andare in queste banche, questa è la quinta ricapitalizzazione delle banche ed è altamente improbabile che ciò possa tracciare una linea nella sabbia. Penso solo che le banche avranno bisogno di più soldi”.

Secondo lo scenario avverso Allied Irish Bank (ALBK.I) ha bisogno di capitali aggiuntivi per 13,3 miliardi, Bank of Ireland BKIR.I per 5,2 miliardi, EBS Building Society per 1,5 miliardi, Irish Life & Permanent per 4 miliardi.

Il rapporto impieghi/depositi per ogni banca dovrà essere al 122,5% entro il 2013.

Il risultato degli stress test indica un ammontare “migliore del previsto, visto che molti si aspettavano che avrebbero avuto bisogno di altri 27,5 miliardi” dice Valahu Ion-Marc, fund manager di Clairinvest. “Ma ci vorranno ancora anni per ottenere la restituzione del denaro che è stato pagato per queste banche”.

Le banche -- continua la banca centrale - devono ridurre la leva per 72,6 miliardi entro il 2013 ma senza svendite.

VERRANNO CREATE DUE BANCHE UNIVERSALI

Dopo il risultato dei test, il ministro delle finanze irlandese ha detto che verranno create due banche universali dai 4 istituti.

“I conferimenti di capitale verranno utilizzati per creare un sistema bancario che abbia due banche universali ‘full service’ come due pilastri principali e la ristrutturata Irish Life & Permanent IPM.I” ha detto il ministro delle Finanze Michael Noonan al Parlamento.

“Il primo pilastro sarà creato dalla già forte attività di Bank of Ireland”, ha detto. “Allied Irish Banks (ALBK.I) e EBS [EBSBS.UL] costituiranno il secondo pilastro”.

La Bce e la banca centrale irlandese continueranno a offrire un “livello estremamente elevato di impegno” per il finanziamento del sistema bancario irlandese, ha continuato Noonan.

L‘Irlanda peraltro chiederà un “contributo significativo” agli obbligazionisti junior delle sue banche per pagare il costo della ricapitalizzazione del settore, ha detto inoltre Noonan.

“Verrano richiesti ulteriori contributi significativi da altre fonti, compresi i titolari di debito subordinato, vendendo asset per generare capitale e, se possibile, cercando investitori nel settore privato”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below