PUNTO 1 -Cdm blocca aumento biglietti cinema con aumento benzine

mercoledì 23 marzo 2011 15:59
 

(cambia titolo, aggiunge commento benzinai)

ROMA, 23 marzo (Reuters) - Il Governo ha aumentato di 149 milioni, con un decreto legge, lo stanziamento al Fondo unico per lo spettacolo e ha cancellato il previsto aumento da luglio di 1 euro per i biglietti del cinema per finanziare il tax shelter con un aumento delle accise sulla benzina.

Lo ha spiegato in conferenza stampa a Palazzo Chigi il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta.

"Il governo ha stanziato 149 milioni a integrazione del Fus", ha prima detto Letta, spiegando che con le risorse già a disposizione e altre che vengono sbloccate il totale arriva "a 428 milioni, cioé al livello dell'anno scorso".

Altre novità arrivano per l'agevolazione fiscale del tax credit a favore del cinema, molto richiesto dalla filiera.

"Il tax credit era stato finanziato nel decreto Milleproroghe con l'aumento [da luglio] di 1 euro dei biglietti per il cinema. Abbiamo con questo decreto abolito l'euro e finanziato il tax credit con un modestissimo aumento delle accise sulla benzina", ha spiegato Letta.

Approvata anche una norma straordinaria per Pompei che prevede l'assunzione di personale straordinario "e risolve il problema delle sovrintendenze".

Protestano i benzinai: "La decisione del consiglio dei ministri di oggi di aumentare le accise sui carburanti dimostra tutta la distanza che la politica e questo Governo in particolare continuano a mettere tra sé ed il sentire comune, le priorità che la realtà di tutti i giorni mette drammaticamente di fronte ai cittadini di questo Paese", dice una nota del Coordinamento nazionale unitario di Faib e Fegica, le organizzazioni di categoria dei gestori di Confesercenti e Cisl.