Btp in calo, tensione su periferia da Portogallo e Irlanda

mercoledì 23 marzo 2011 12:31
 

 MILANO, 23 marzo (Reuters) - Btp in flessione e spread su
Bund in leggero allargamento in una mattinata di rinnovate
tensioni sul segmento periferico.
 "Siamo partiti con forti vendite questa mattina, poi c'è
stato un recupero" commenta un trader da Milano.
"Complessivamente però l'Italia mi sembra più tranquilla
rispetto agli altri periferici".
 Mentre i rendimenti sui governativi irlandesi toccano nuovi
record sul biennale e sul decennale, il mercato attende il voto
di oggi pomeriggio al parlamento di Lisbona sul pacchetto di
misure addizionali di austerità. Un voto dall'esito assai
incerto che potrebbe sfociare in una crisi di governo.
 "Se le misure non vengono approvate sarà sempre più
probabile che il Portogallo avrà bisogno di qualche forma di
aiuto" commenta Charles Diebel di Lloyds Bank. "In gran parte
ciò è già incorporato nei prezzi, ma ci sono buoni motivi per
temere che le cose poi non si fermeranno qui".
 Lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali, su
piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB, viaggia a metà
seduta in area 163-164 punti base contro i 160 di ieri in
chiusura, con un picco a 166 in mattinata.
 "Nei giorni scorsi le vendite hanno penalizzato soprattutto
il dieci anni, oggi si spostano sul tratto cinque anni" prosegue
il trader. 
 A fine mattinata lo spread portoghese decennale
PT10YT=TWEB DE10YT=TWEB allarga di 15 punti base a quota
459; quello irlandese IE10YT=TWEB DE10YT=TWEB di 21 punti
base a 688.
 La curva dei rendimenti del debito irlandese ha toccato il
livello di massima inversione dall'introduzione dell'euro, con
un differenziale tra biennale e decennale di circa 50 pb.
 "È una situazione di vero stress" nota ancora il trader.
 
 DOMANDA SOLIDA IN ASTA BUND
 Il debito tedesco  appare oggi in ripresa dopo alcune sedute
di frenata, nonostante le attese sempre più concrete di un
rialzo dei tassi Bce e l'asta di Bund, la quale ha comunque
registrato una domanda molto solida, a detta degli operatori.
 Berlino ha collocato stamane 3,4 miliardi di euro di
decennali, con rendimento stabile (3,24% dal precedente 3,28%) e
bid-to-cover in aumento a 2,2 da 1,9. 
 Sul fronte banca centrale, il consigliere esecutivo Lorenzo
Bini Smaghi ha affermato in un'intervista che mantenere i tassi
al livello attuale potrebbe generare distorsioni nel mercato
[ID:nLDE72M10C]; nulla di nuovo, di fatto, rispetto alla linea
di una Bce pronta a muoversi nella direzione di una stretta
monetaria, ribadita ancora nei giorni scorsi da Trichet e Stark.

============================ 12,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO 11 FGBLM1    122,23  (+0,21)            
FUTURES BTP  GIUGNO 11 FBTPM1    108,24  (-0,08)            
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,34  (-0,11)      2,802% 
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=RR*   92,33  (-0,01)      4,781% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    92,00  (-0,18)      5,631% 
 
* Da schermi Reuters in assenza scambi su Mts
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        11                 11
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       109                106
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       154                151
-livelli minimo/massimo           151,9-155,9        144,1-151,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      164                160 
-livelli minimo/massimo           163,0-165,6        154,3-160,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       188                187 
BTP 2/10 ANNI                          --                201,2
BTP 10/30 ANNI                         --                 84,5 
===============================================================