Grecia spera che Efsf non debba comprare suoi bond - Finmin

martedì 22 marzo 2011 13:12
 

ATENE, 22 marzo (Reuters) - La Grecia spera che il meccansimo di soccorso dell'UE non debba comprare i suoi bond, ma il paese non può ricorre al mercato dei capitali al momento, visto l'attuale livello di rendimenti.

Lo ha detto il ministro delle Finanze George Papaconstantinou.

"Speriamo che non ci sia bisogno di acqusti di bond greci da parte dell'Efsf" ha detto Papaconstantinou ai giornalisti.

Grazie all'intervento di salvataggio UE/FMI da 110 miliardi di euro la Grecia non ha bisogno di tornare ai mercati prima del 2012, ma Atene ha detto che è pronto a tornare per i mercati obbligazionari prima, se le condizioni sono buone.

"Se gli spread non scenderanno a livelli sostenibili ... allora il meccanismo (EFSF) ha la possibilità di acquistare obbligazioni greche" ha detto Papaconstantinou. "Ovviamente, ai rendimenti attuali, il paese non può andare sui mercati".

Papaconstantinou ha detto che il governo nominerà gli advisor per alcuni progetti di privatizzazione in occasione della riunione di gabinetto di domani. "Non aspettatevi che domani venga pubblicato un elenco di quello che sarà venduto" ha detto.

Nell'accordo stilato ieri sul meccanismo di salvataggio, è stato dato potere all'Efsf di acquistare bond di paesi in difficoltà se necessario, ma solo sul mercato primario e non su quello secondario come previsto invece nell'analogo programma di acquisti della Bce.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Grecia spera che Efsf non debba comprare suoi bond - Finmin | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,063.31
    -0.62%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,143.83
    -0.57%
  • Euronext 100
    963.02
    -0.62%