Irlanda potrebbe chiedere nuovo aiuto per banche - fonti Ue

lunedì 21 marzo 2011 17:27
 

BRUXELLES, 21 marzo (Reuters) - Potrebbe essere necessario per l'Irlanda chiedere ulteriore sostegno finanziario da parte dell'Unione europea in modo da venire in aiuto al sistema bancario ancora in difficoltà.

Lo riferiscono diverse fonti comunitarie, aggiungendo che i paesi della zona euro sarebbero pronti a mettere a disposizione di Dublino un nuovo finanziamento oltre i 35 miliardi di euro concessi a novembre, chiedendo però in cambio che l'Irlanda faccia maggiore chiarezza sulla ristrutturazione degli istituti di credito nazionali.

"Dubitano tutti di essere realmente a conoscenza se il programma sia sufficiente e se le banche non dovranno far fronte a nuovi problemi" spiega una fonte, secondo cui il tema potrebbe essere uno degli argomenti del consiglio europeo in agenda giovedì e venerdì prossimo a Bruxelles.

Una seconda fonte conferma che l'Irlanda potrebbe chiedere uno sfozo finanziario aggiuntivo ai partner della zona euro e che questo solleva alcune questioni.

"Vi ricordo che in occasione dei precedenti stress test non si vedeva alcun problema e quattro mesi dopo mancavano 35 miliardi. In questo momento gli irlandesi non chiariscono la posizione su due argomenti chiave: in primo luogo se i fondi bastano e in secondo luogo su cosa fare per ristrutturare" spiega.

"Non si può semplicemente aumentare l'importo del finanziamanto e andare avanti come prima... non è questo l'accordo. Il programma prevedeva una vera ristrutturazione del sistema bancario irlandese e la stiamo ancora aspettando [...] L'Europa farà il proprio dovere" aggiunge.

Sono settimane ormai che Dublino ha avviato gli stress test sul sistema bancario e i risultati verranno resi noti nei prossimi giorni.