PUNTO 1-Bce, fermezza e tempestività contro rischi prezzi-Draghi

lunedì 21 marzo 2011 16:30
 

(aggiunge dettagli)

MILANO, 21 marzo (Reuters) - La Banca centrale europea agirà con "fermezza e tempestività" di fronte all'emergere di tensioni inflazionistiche per evitare rischi alla stabilità dei prezzi.

A dirlo è il governatore di Banca d'Italia e membro del direttivo della Banca centrale europea, Mario Draghi, nel testo del suo intervento a un seminario sull'euro all'Università Cattolica di Milano.

"Va mantenuta alta la guardia nella tutela della stabilità dei prezzi", ha detto Draghi.

"L'emergere di tensioni inflazionistiche richiede di valutare attentamente tempi e modalità di una normalizzazione delle condizioni monetarie. E' necessario prevenire un deterioramento delle aspettative, per evitare che l'impulso proveniente dai prezzi internazionali si trasmetta a quelli interni e ai salari, influenzando l'inflazione oltre il breve periodo".

Il timore di effetti 'second round' derivanti dalle tensioni nelle quotazioni internazionali delle materie ha spinto la Bce a rafforzare la vigilanza sul fronte dei prezzi. Parlando dopo l'ultima riunione del direttivo, il presidente Jean Claude Trichet ha parlato di una stretta possibile già il mese prossimo.

"Come ha ricordato il presidente Trichet in occasione della riunione di inizio marzo, il Consiglio direttivo della Bce è pronto a intervenire con fermezza e tempestività per assicurare che tali rischi non si concretizzino".

(Valentina Za, in redazione a Milano Luca Trogni)