MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 18 marzo

venerdì 18 marzo 2011 07:38
 

* Il Giappone, dopo il via libera del G7, ha dato inizio al suo intervento per contenere il rialzo dello yen. L'azione ha dato tono alle borse pesando invece sulla valuta. Secondo quanto riportato da media giapponesi, l'istituto centrale nipponico avrebbe acquistato per oltre 25 miliardi di dollari.

* Attorno alle 7,30 l'euro, salito già da ieri sopra 1,40 dollari vale 1,4068/71 dollari EUR= da 1,4016 della precedente chiusura newyorkese, e registra un vero e proprio balzo contro lo yen a 115,09/13 EURJPY= da 110,74. Schizza anche il dollaro/yen JPY= che si attesta invece a 81,78/82 da 79,00.

* Sulle piazze asiatiche il futures sul Brent è balzato sopra 116 dopo che l'Onu ha approvato la possibilità di un intervento militare in Libia innescando il timore di ulteriori tensioni geopolitiche. Alle 7,30 circa il futures ad aprile sul Brent LCOK1 quota 116,32 dollari con un rialzo di 1,42 dollari al barile, mentre la stessa scadenza sul greggio leggero Usa CLJ1 viaggia a 103,18 dollari col rialzo di 1,75 dollari.

* Secondo analisti finanziari l'istituto centrale cinese potrebbe interrompere la sua politica monetaria restrittiva come conseguenza del disastro giapponese. Ogni eventuale pausa sarebbe tuttavia temporanea dato che l'inflazione resta elevata.

* I mercati si stanno interrogando sull'opportunità che la Bce confermi la sua intenzione di alzare i tassi già da aprile o se non sia più prudente rinviare a un momento di minore incertezza. Oggi sono in agenda intervento di Stark e di Tumpel-Gugerell della Bce.

  Continua...