Btp chiudono in rialzo, spread poco mosso nonostante rally Bund

martedì 15 marzo 2011 17:22
 

 MILANO, 15 marzo (Reuters) - I Btp riescono a chiudere in
rialzo una seduta fortemente condizionata dall'emergenza in
Giappone, in cui l'incertezza per le conseguenze del sisma ha
mantenuto elevato l'appetito del mercato per la carta tedesca.
 "La situazione evolve di ora in ora, ma fondamentalmente si
è alla ricerca di titoli sicuri" spiega lo strategist di
Monument Securities Marc Ostwald.
 Nonostante una certa volatilità, lo spread Italia-Germania
tiene sostanzialmente sui valori di ieri, a conferma di un
miglioramento dell'umore di mercato sulla periferia dopo
l'accordo di venerdì scorso a Bruxelles sul potenziamento del
fondo di salvataggio europeo.
 "C'è stata la chiusura di posizioni corte, nella misura in
cui si temeva una mancata intesa" prosegue Ostwald. "Ma non
dimentichiamo che il mercato prezza una ristrutturazione del
debito greco, essere scesi un po' sotto non cambia di molto la
questione".
 Il differenziale di rendimento sul decennale tra Btp e Bund,
su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB, termina la
seduta sui minimi di giornata, ai 165 punti base della chiusura
di ieri. A metà mattinata lo spread si era spinto al rialzo fino
a 174 pb.
 "Si è comprato Germania oggi, vendendo Grecia, Portogallo e
Irlanda, ma non Italia, ormai percepita con un profilo di
rischio minore" spiega il trader di una banca italiana, che
sottolinea, per oggi, un leggero movimento di irripidimento
della curva Btp. 
 "Ogni strappo al rialzo del Bund ha visto il Btp seguire a
stretto giro, riassorbendo l'allargamento di spread", nota
ancora il trader.
 
 PERIFERIA ATTENDE ASTE SPAGNA A LUNGO TERMINE
 Un buon segnale per la periferia è giunto in mattinata dalle
aste spagnole a breve: 5,5 miliardi di euro a 12 e 18 mesi (su
un range di offerta di 5-6 miliardi) collocati con rendimenti in
"notevole" calo su entrambe le scadenze. Un risultato cui ha
contribuito - notano alcuni operatori - il rinvio del
collocamento previsto per oggi del nuovo bond belga giugno 2017,
che ha convogliato domanda aggiuntiva sull'offerta di Madrid.
 Ma il vero appuntamento, sul fronte dell'offerta periferica,
saranno le aste spagnole a lungo termine di dopodomani, sul
decennale e sul trentennale.
 "Temo che nelle prossime 24 ore il mercato comincerà a
realizzare che c'è questo appuntamento con le aste e ci sarà
sicuramente qualche concessione sulla periferia, per il semplice
fatto che per ora si vogliono prendere i minori rischi
possibili" conclude Ostwald di Monument Securities.
 Lo spread spagnolo sul decennale ES10YT=TWEB DE10YT=TWEB
allarga di un solo punto su ieri, a quota 208 pb. 
========================== 17,15 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO 11 FGBLM1    122,96  (+0,78)            
FUTURES BTP  GIUGNO 11 FBTPM1    108,77  (+0,54)            
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,50  (+0,26)      2,716  
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,85  (+0,35)      4,709  
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,79  (+0,64)      5,497  
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        17                 14
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       121                119
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       155                157
-livelli minimo/massimo           155,3-163,7        146,2-157,3
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      165                165 
-livelli minimo/massimo           165,0-173,5        160,5-165,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       191                190 
BTP 2/10 ANNI                         199,3              191,7
BTP 10/30 ANNI                         78,8               78,8 
===============================================================