Btp in rialzo, ma spread su Bund allarga su tensioni Giappone

martedì 15 marzo 2011 12:27
 

 MILANO, 15 marzo (Reuters) - Btp positivi questa mattina, ma
con spread in lieve allargamento, di pari passo alla netta
salita dei Bund in un mercato fortemente scosso dall'emergenza
post terremoto in Giappone.
 "C'è un clima generale di avversione al rischio, ieri la
periferia aveva stretto un po' e oggi si sta tornando indietro"
nota l'analista di Markit Gavin Nolan.
 Secondo il trader di una banca italiana "la situazione
generale è pesante, come segnala l'andamento delle Borse, c'è
molta volatilità, ma se si guarda alla periferia non va
malissimo".
 A metà seduta il differenziale di rendimento sul decennale
tra Btp e Bund, su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB
DE10YT=TWEB tratta in area 166-167 punti base, con un picco a
quota 174 a metà mattina, contro i 165 pb di ieri pomeriggio in
chiusura.
 "I movimenti di curva sono praticamente paralleli rispetto a
ieri, non  vedo cambi di pendenza" prosegue il trader. "L'Italia
regge bene comunque, c'è attendismo ma indubbiamente a livello
Ue è stato fatto un buon passo in avanti, cosa che per ora
garantisce una buona predisposizione sulla periferia.
 Nel fine settimana i leader della zona euro hanno trovato
l'accordo per il rafforzamento della capacità di credito del
fondo di salvataggio Efsf, portandolo ai 440 miliardi del suo
valore nominale dai 250 miliardi attuali.
 Dai minimi di ieri lo spread Italia-Germania viaggia
comunque 10-15 punti in rialzo.
 A sostenere i governativi core questa mattina anche l'indice
Zew tedesco, che ha mostrato un inatteso peggioramento della
fiducia degli investori in marzo, legato proprio alle vicende
giapponesi.
 D'altra parte un buon segnale per la periferia è giunto
dalle aste spagnole a breve: 5,5 miliardi di euro complessivi
sulle scandeze a 12 e 18 mesi, a metà del range di offerta di
5-6 miliardi comunicato in precedenza dal Tesoro e - soprattutto
- con rendimenti in calo su entrambe i collocamenti.
 "L'asta ha ricevuto complessivamente una buona accoglienza"
si legge in una nota di Unicredit. "Il miglioramento dell'umore
sulla periferia dopo il summit Ue di venerdì scorso ha
contribuito ad un apprezzabile discesa del costo di
finanziamento".
 Una mano alla Spagna è arrivata anche dalle decisione del
Belgio di rimandare il collocamento, previsto per oggi, del
nuovo governativo giugno 2017, per la volatilità dei mercati
innescata dall'emergenza giapponese.
 "La cancellazione dell'asta ha liberato un po' di domanda
che si è reindirizzata vewrso la Spagna" spiega un operatore.
 Lo spread spagnolo sul decennale ES10YT=TWEB DE10YT=TWEB
allarga di 3 punti base su ieri, a quota 210.
========================== 12,20 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO 11 FGBLc1    123,24  (+1,05)            
FUTURES BTP  GIUGNO 11 FBTPM1    109,00  (+0,77)            
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     98,40  (+0,16)      2,764  
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    93,04  (+0,54)      4,684  
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    94,20  (+1,05)      5,467  
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        17                 14
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       124                119
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       157                157
-livelli minimo/massimo           156,4-163,7        146,2-157,3
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      166                165 
-livelli minimo/massimo           166,4-173,5        160,5-165,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       193                190 
BTP 2/10 ANNI                         192,0              191,7
BTP 10/30 ANNI                         78,3               78,8 
===============================================================