Belgio rimanda emissione nuovo 6 anni per volatilità su Giappone

martedì 15 marzo 2011 10:38
 

BRUXELLES, 15 marzo (Reuters) - Il Belgio ha rimandato l'emissione del nuovo benchmark a sei anni a causa della volatilità dei mercati dovuta al sisma giapponese e alle conseguenti esplosioni presso due stabilimenti nucleari.

Il programma di emissione del nuovo bond, con scadenza giugno 2017, era stato annunciato ieri, con mandato come joint bookrunner conferito a Deutsche Bank, KBC Bank e Morgan Stanley.

"I mercati sono talmente volatili al momento e l'attenzione è concentrata su cosa accade in Giappone" ha detto a Reuters il capo dell'agenzia del debito Anne Leclerq, precisando che l'agenzia intende comunque emettere il bond ma non può prevedere quando, dato che attende il ritorno della calma sui mercati.

Un nuovo decennale emesso in gennaio ha già sofferto per la volatilità dei mercati nel corso della sottoscrizione dei book. Il suo ammontare totale di 3 miliardi di euro è stato al di sotto dei 4-5 miliardi dell'anno precedente.

L'agenzia ha detto che le aste di 3 e 12 mesi avranno comunque luogo oggi.

Il livello del debito di circa il 100% del Pil e i falliti tentativi di formare un nuovo governo da circa un anno hanno messo il Belgio sotto la lente degli investitori come possibile nuovo candidato per un salvataggio nel contesto della crisi del debito europeo.