PUNTO 1 - Fisco, entrate gennaio +3,2% su 2010 - Finanze

lunedì 14 marzo 2011 10:30
 

(Aggiunge andamento 2010 in coda)

ROMA, 14 marzo (Reuters) - Nel mese di gennaio le entrate tributarie del bilancio dello Stato sono state pari a 31,275 miliardi di euro, in crescita del 3,2% (982 milioni in valore assoluto) rispetto al gettito registrato nello stesso periodo del 2010.

Lo rende noto il dipartimento Finanze del ministero dell'Economia.

"Significativo il buon risultato dell'Ire (+635 milioni di euro, pari a +3,2%) per effetto dell'incremento delle ritenute sui lavoratori dipendenti e autonomi, e dell'Iva (+170 milioni di euro, pari a +3,5%), come anche quello del lotto (+105 milioni di euro, pari al +24,7%)", dice il dipartimento.

Ancora in flessione l'Ires (-55 milioni di euro, pari a -26,1%).

Tenendo conto anche del gettito riscosso dagli enti territoriali, le entrate di gennaio evidenziano una crescita del gettito di 1,114 miliardi di euro, pari al +3,6%, portando il totale a 32,129 miliardi.

Per quel che riguarda l'intero 2010, le entrate tributarie del bilancio dello Stato registrano un calo di 2,558 miliardi di euro (-0,6%) rispetto al 2009, dovuto secondo il dipartimento "al previsto minor versamento a saldo registrato a febbraio 2010 dell'imposta sostitutiva su interessi e altri redditi da capitale e al previsto venir meno di entrate una tantum".

Risulta favorevole invece l'andamento dei ruoli incassati, che nel periodo evidenziano una crescita pari a 908 milioni di euro (+17,9%).

Considerando anche gli enti locali, le entrate evidenziano secondo il Tesoro "un'evidente ripresa" con un incremento pari a 6,572 miliardi di euro (+1,6%), attestandosi a 429,788 miliardi di euro per il 2010 contro 423.216 milioni di euro per il 2009.