Bond euro, spread su Bund si stringono grazie ad accordo Efsf

lunedì 14 marzo 2011 10:27
 

LONDRA, 14 marzo (Reuters) - I differenziali di rendimento tra i titoli della zona euro e i Bund tedeschi si stringono stamane in apertura, in reazione all'accordo tra i leader dei paesi euro che porterà al rafforzamento del fondo di salvataggio Efsf.

I capi di stato e di governo hanno deciso di aumentare la capacità del Fondo e di permettere che acquisti titoli dei paesi in difficoltà sul mercato primario; verranno inoltre ridotti i tassi d'interesse sui prestiti di salvataggio alla Grecia [ID:nL3E7EB0D7] [ID:nLDE72D0NI]. L'accordo è arrivato venerdì notte, in anticipo rispetto alle attese degli investitori che si aspettavano un'intesa a fine mese.

Rimane poco variato lo spread tra Irlanda e Germania dal momento che i termini finanziari del salvataggio sono stati migliorati sono per Atene.

Gli spread tra i Bund e i titoli di Italia, Grecia, Spagna, Portogallo sono tutti in calo di almeno una decina di punti base in base alle quotazioni sulla piattaforma Tradeweb.

In particolare, poco dopo le 10 italiane il differenziale tra Btp e Bund sulla scadenza decennale vale su Tradeweb IT10DE10=TWEB 162,7 pb da 175 pb venerdì in chiusura. Sulle quotazioni in pagina YLDS5 il differenziale segna 153 pb da 165 di venerdì.

In base ai dati Tradeweb il differenziale Portogallo/Germania sulla scadenza decennale segna 443 pb, mentre lo spread Grecia/Germania segna 938 pb.

Il recupero dei titoli della periferia in termini di spread va di pari passo con l'indebolimento del futures Bund FGBLC1 che alle 10,15 italiane segna un minimo di seduta a 122,06, con una flessione di 30 tick rispetto a venerdì sera.